Comunicato 338a Assemblea Plenaria della Conferenza Episcopale Polacca

23-11-2006

Jasna Gora, 23 novembre 2006

964

Il 23 novembre 2006, ala fine degli esercizi spirituali dei vescovi, ha avuto luogo a Jasna Góra la 338ma seduta plenaria della Conferenza Episcopale Polacca. I lavori sono stati diretti dall’arc. Józef Michalik, presidente della Conferenza, alla presenza del Nunzio Apostolico, arc. Józef Kowalczyk.

1. Gli esercizi e i lavori hanno avuto luogo quando nella miniera “Halemba” a Ruda Slaska accadeva il tragico incidente in cui hanno perduto la vita 23 minatori. I Vescovi affidano a Dio le vittime della tragedia ed esprimono cordiali condoglianze alle loro famiglie. Hanno molto a cuore la sicurezza e le condizioni di lavoro dei minatori. Nel ricordo liturgico di s. Barbara, il 4 dicembre, ricordiamoci di pregare per i minatori, le loro famiglie ed i disoccupati.

2. I pastori della Chiesa ricordano che nella prima domenica d’Avvento inizia il nuovo anno liturgico e pastorale, che vivremo sotto il motto “Ricordiamoci della nostra vocazione”, riferito all’invito di s. Paolo.

3. La nostra vocazione alla vita a alla salvezza inizia e si realizza innanzitutto nella famiglia. Avendo presente questo i vescovi hanno indirizzato ai fedeli una lettera nella domenica della Sacra Famiglia. Contemporaneamente ricordano l’eterna ed immutata verita’ della dignita’ della vita umana. E’ essa sacra ed intoccabile dal concepimento alla morte naturale, perche’ viene da Dio a a Dio appartiene. Dovere fondamentale della famiglia, della Chiesa e dello Stato e’ prendersi cura di ogni vita umana, proteggendola anche costituzionalmente. I vescovi chiedono a tutti i fedeli di pregare in questa intenzione, e l’affidano paricolamente agli ordini religiosi contemplativi.

4. I pastori della Chiesa hanno proseguito i lavori riguardanti i cambiamenti dello statuto della Conferenza Episcopale ordinati in tutta la Chiesa dal Santo Padre Giovanni Paolo II. Contemporaneamente e’ stato stabilito il calendario delle attivita’ dell’Episcopato nel 2007 e approvata una serie di iniziative pastorali a livello nazionale. In occasione della festa dell’Azione Cattolica e dell’Associazione Cattolica della Gioventu’ i vescovi invitano i fedeli laici ad impegnarsi attivamente nell’opera di evangelizzazione della Chiesa.

5. I Vescovi hanno accolto con soddisfazione la crescita della frequenza alle urne durante le ultime elezioni regionali e comunali. Sperano anche che coloro a cui la societa’ ha dato o dara’ fiducia lvoreranno in modo solidale per il bene comune delle comunita’ locali e di tutto il Paese.

6. Il 13 dicembre prossimo cade l’anniversario dello stato marziale in Polonia. I Vescovi invitano a pregare per le vittime di quei tragici avvenimenti e ad essere grati a Dio per le liberta’ conquistata, pagata col sacrificio di tanta gente. Ricordano anche il ruolo provvidenziale avuto dal Servo di Dio Giovanni Paolo II attraverso la solidarieta’col suo popolo espressa con la preghiera, con la parola e coi pellgrinaggi in Patria.
L’Avvento e’ tempo di preparazione alle venuta della Parola, che si fa carne. Che questa preparazione si esprima attraverso la nostra partecipazione a Messe rorate, a esercizi spirituali, a giornate di ritiro e a opere di misericordia cristiana, fra cui l’aiuto ai cattolici dei Paesi dell’est.

Affidando il nuovo anno pastorale a Maria Santissima, i vescovi benedicono tutti i connazionali in patria e all’estero nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Hanno firmato i Cardinali, gli Arcivescovi e i Vescovi polacchi riuniti nella 338 seduta plenaria della Conferenza Episcopale Polacca

Jasna Gora, 23 novembre 2006