Parola del Consiglio Permanente dei vescovi diocesani da Jasna Góra

26-08-2007

Jasna Góra, 26 agosto 2007

507

Il 25 agosto 2007 si sono riuniti a Jasna Góra sotto la direzione dell’Arc Józef Michalik il Consiglio Permanente della Conferenza Episcopale Polacca e i vescovi diocesani. Nella festa della Madonna di Częstochowa i vescovi hanno concelebrato la S. Messa presieduta dal card. Stanisław Dziwisz, metropolita di Cracovia. La predica e’ stata tenuta dal Primate della Polonia card. Józef Glemp. Da Jasna Góra, nel giorno di ringraziamento per il 50mo anniversario delle visitazioni della copia della icona della Madonna di Częstochowa i vescovi rivolgono a tutti i fedeli la loro parola.

1. La Festa della Madonna di Jasna Góra ha radunato molti pellegrini da tutta la Polonia, fra i quali un notevole gruppo di rappresentanti dei comuni di tutto il Paese. Sono venuti nella profonda convinzione che Jasna Góra e’ il luogo dove occorre far pellegrinaggio per cercare nella preghiera la soluzione dei problemi che travagliano la nostra societa’.

2. Dal 9 all’11 settembre il Santo Padre Benedetto XVI andra’ in pellegrinaggio in Austria. Il pellegrinaggio avra’ come motto: “Guardare a Cristo”. Suo scopo principale e’ la visita al santuario mariano di Mariazell, legata al suo 850mo anniversario. In questi giorni pregheremo insieme perche’ questo pellegrinaggio porti frutti spirituali, cosi’ come facevamo accompagniando il servo di Dio Giovanni Paolo II nei suoi pellegrinaggi apostolici.

3. La Chiesa in Polonia verra’ arricchita nei prossimi mesi del dono di tre nuovi beati. Verranno innalzati agli onori degli altari – il 16 settembre a Licheń don Stanisław Papczynski, fondatore dei Padri Mariani. – il 30 settembre a Nysa Madre Maria Merkert, fondtrice delle Suore Elzbietane, – il 27 ottobre a Roma madre Celina Borzęcka, fondatrice delle Suore della Resurrezione.

4. All’inizio del nuovo anno scolastico i Vescovi invitano a pregare per gli insegnanti, per i genitori e per gli alunni. Sottolineano il valore formativo, evangelizzatorio e culturale delle lezioni di religione. Esprimono questa loro convinzione contrariamente all’opinione di coloro che continuano a metter in dubbio la sensatezza e la validita’ della catechesi scolastica. Hanno accolto con soddisfazione la notizia che dal prossimo anno scolastico il voto in religione – come quello in tutte le materie che studiano gli alunni, – sara’ considerato nel conteggio della media dei voti. In questo modo la scuola da il giusto valore allo sforzo dei giovani.

5. La crisi politica delle ultime settimane, come pure le polemiche tenute in parlamento e sui media invitano a riflettere sul livello e sulla forma del dibattito pubblico. Ricordiamo che il linguaggio dell’uomo politico e soprattutto del cristiano e del sacerdote non puo’ essere un linguaggio di odio e di aggressivita’. I vescovi riuniti a Jasna Góra fanno appello all’amore scambievole, alla cultura e al dialogo e al rigetto di ogni forma di avversione nei confronti di ogni persona, che ha altre idee politiche o e’ di altra religione, razza, o popolo. Lo stile di dibattito sulla Polonia presentato nei media, dove gli affari di Stato diventano secondari, fa perdere la voglia ai Polacchi, soprattutto ai giovani di prendere parte attiva alla vita sociale e politica, indebolendo i loro atteggiamenti patriottici. Contemporaneamente i vescovi ricordano che la missione della Chiesa docente, compresi i media cattolici, e’ quella di servire al bene della Patria, senza identificarsi con nessun gruppo politico. Che l’esempio del Servo di Dio Giovanni Paolo II, che trattava con amore ogni persona, diventi per noi una sfida ed un dovere.

In occasione del 50mo anniversario della visita della copia della icona di Jasna Gora alle parrocchie polacche i vescovi benedicono tutti gli uomini di buona volonta’, le famiglie e le comunita’ parrocchiali.

 

I Cardinali, gli Arcivescovi e i Vescovi polacchi riuniti a Jasna Góra.

Jasna Góra, 26.08 2007