Comunicato dell’incontro tra rappresentanti della Chiesa ortodossa russa e la Chiesa cattolica in Polonia

26-02-2010

Varsavia, 26 febbraio 2010

1187

Il giorno 26 febbraio 2010 nella sede della Segreteria della Conferenza Episcopale Polacca in Varsavia ha avuto luogo l’incontro tra rappresentanti della Chiesa ortodossa russa e la Chiesa cattolica in Polonia.

Da parte della Chiesa ortodossa russa all’incontro hanno partecipato: S. E. l’igumeno Filippo Riabych in qualità del sostituto del Metropolita di Volokolamsk Hilarion Alfeev, capo del Dipartimento dei rapporti esteri del Patriarcato di Mosca e don Sergej Zvonariov, segretario per gli affari esteri del Dipartimento medesimo.

La Conferenza dell’Episcopato Polacco è stata rappresentata da: l’Arcivescovo Henryk Muszyński, Primate di Polonia, Vescovo Stanisław Budzik, segretario generale della CEP e Vescovo Tadeusz Pikus, presidente del Consiglio per l’Ecumenismo.

Il Metropolita Hilarion ha programmato la visita a Varsavia, però non è potuto venire in Polonia per motivi da lui indipendenti. Prima di iniziare l’incontro ha avuto il colloquio telefonico con l’Arcivescovo Henryk Muszyński, copresidente della parte polacca. Il Metropolita ha espresso il suo rammarico per l’impossibilità di prendere parte all’incontro ed ha chiesto di proseguire i colloqui sotto la copresidenza dell’igumeno Filippo, munito di tutte le facoltà necessarie.

Anche se i colloqui hanno avuto un carattere preliminare, sono stati discussi i problemi più importanti che sono l’oggetto dell’interesse comune. È stato deciso di iniziare i lavori sulla proposta di un documento comune in materia del contributo delle nostre Chiese nell’opera di conciliazione tra le nazioni della Russia e della Polonia. Sono stati trattati gli argomenti di un futuro dialogo ed è stato proposto di istituire una commissione bilaterale composta da rappresentanti di entrambe le Chiese. È stato ritenuto utile invitare a tale dialogo anche rappresentanti della Chiesa ortodossa in Polonia e della Chiesa cattolica in Russia.

Le parti hanno sottolineato l’importanza storica di questa iniziativa e di colloqui intrapresi, in quanto essi costituiscono un primo e importante passo verso l’avvicinamento delle nostre Chiese locali e la conciliazione delle nostre nazioni. Entrambe le Chiese hanno in questa opera fiducia nell’aiuto della Divina Provvidenza e nell’intercessione di Maria Santissimma, Madre di Dio.

Arcivescovo Henryk Muszyński
Primate di Polonia
Igumeno Filippo Riabych

Varsavia, 26 febbraio 2010