Inaugurazione del Santuario della Divina Provvidenza a Varsavia 

10-11-2016
273

Il giorno della Festa dell’Indipendenza, il prossimo venerdì 11 novembre, verrà aperto ai fedeli il Santuario della Divina Provvidenza a Varsavia che è la realizzazione dell’impegno solenne assunto dal popolo polacco 225 anni or sono.

Nel 1791 per volontà del re di Polonia Stanislao II Augusto Poniatowski e conformemente alla delibera dell’allora Assemblea parlamentare (detto “Sejm Wielki”) il popolo polacco s’impegnò a edificare il Santuario come ex voto per l’approvazione della prima Carta Costituzionale nazionale, per altro la terza al mondo. La costruzione del Santuario fu interrotta nel 1792 a causa dello smembramento dello Stato polacco (tra Russia, Austria e Prussia) e successivamente ripresa, dopo la riconquista della sovranità nazionale al termine della Grande guerra. Nel 1939 un nuovo fermo dei lavori fu causato dallo scoppio della Seconda guerra mondiale. Nel dopoguerra, le autorità comuniste non permisero di riprendere l’opera, e a rilanciare l’iniziativa solo nel 2003 fu il cardinale Józef Glemp, primate di una Polonia ormai libera e pienamente sovrana.

Il prossimo 11 novembre, giorno della Festa Nazionale dell’Indipendenza, il Santuario della Divina Provvidenza verrà consegnato ai fedeli. In quell’occasione la solenne Liturgia Eucaristica sarà concelebrata insieme dal cardinale arcivescovo di Varsavia Kazimierz Nycz, dal presidente dei vescovi polacchi mons. Stanisław Gądecki e il primate di Polonia mons. Wojciech Polak.  Alla Santa Messa assisteranno i rappresentanti delle massime autorità nazionali con il Presidente della Repubblica Andrzej Duda, i Presidenti delle due Camere del Parlamento e la premier Beata Szydło.

A mezzogiorno al Santuario verrà celebrata una seconda Liturgia a conclusione della quale sarà proclamato il solenne Atto di riconoscenza e di affidamento alla Provvidenza Divina. In serata, invece, i fedeli accorsi al santuario assisteranno alla prima esecuzione del concerto di Michał Lorenz  intitolato “Alleanza” composto per l’occasione. L’orchestra dell’Accademia di Beethoven e il coro della Capella Corale Varsaviana saranno diretti da Lee Reynolds.

Le celebrazioni legate all’inaugurazione del Santuario della Divina Provvidenza termineranno il 13 novembre.

La costruzione del Santuario della Divina Provvidenza è stata sostenuta da 80mila donatori provenienti dalla Polonia e dall’estro. Del complesso di edifici fanno parte oltre alla basilica, il Centro della Divina Provvidenza e il museo dedicato a Giovanni Paolo II e il cardinale Stefan Wyszyński. All’interno del Santuario un apposito spazio è stato destinato alla custodia delle spoglie mortali dei più illustri fra patrioti polacchi nonché delle personalità del mondo della cultura e della scienza.